Martedì 10 aprile 2018 - Ore16.00

BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI GENOVA

Via Balbi 40

Nell'ambito del progetto "Premio Giovanni Berio in arte Ligustro" la Biblioteca organizza il convegno

GIOVANNI BERIO IN ARTE LIGUSTRO da Genova …a Edo

Durante la manifestazione avverrà la donazione della copia digitale dell’archivio di Giovanni Berio,

da parte della Biblioteca Civica Leonardo Lagorio di Imperia, alla Biblioteca Universitaria

 

Saranno presenti

l'Assessore del Comune di Imperia, Enrica Fresia, la Direttrice della Biblioteca Civica Lagorio, Silvia Bonjean

 

Interverranno

MEGUMI AKANUMA, Soprano, Traduttrice, Interprete, Ambasciatrice di Genova nel mondo

“La scrittura giapponese e la sua espressività”

 

FRANCESCO BERIO, Figlio del maestro Ligustro

“Da Genova ….a Edo”

 

ALESSANDRA GAGLIANO CANDELA, Docente presso l’Accademia ligustica di belle arti, Genova

“Ligustro e il suo tempo”

 

 

FULVIO IOAN, Docente e allievo di Ligustro

“Ligustro, dalla xilografia al libro”

 

MARIA NOVARO, Presidente della Fondazione Novaro

"Ligustro e la farfalla"

 

UMBERTO PADOVANI, Docente presso il Liceo Statale “Arturo Issel”, Finale Ligure

"LIGUSTRO Berio, un gradevole Artigiano Artista di Imperia e la sua Arte di poesia visiva"

 

STEFANO PATRONE, Docente presso il Liceo Artistico Statale “Klee Barabino”, Genova

"Un incisore tra gli incisori"

 

MARIA NELLA PONTE HELLORY, Artista e allieva di Ligustro “Le tecniche di lusso della xilografia giapponese Moku Hanga: tradizione e innovazione nelle opere di Ligustro”

 

MONICA RAMÒ, Docente presso l’Istituto Comprensivo “Mario Novaro”, Imperia

L’immagine del “mondo fluttuante” di Ligustro a Genova

 

STEFANIA SEMOLINI EDHÉRA, Artista e allieva di Ligustro

"I'mPhone" Ligustro e la Conoscenza

Giovanni Berio, in arte Ligustro

 

                      Convegno

 

Martedì 10 Aprile 2018 - Ore16.00

 

Biblioteca Universitaria di Genova - Via Balbi 40

 

 

 

Interverranno

Megumi Akanuma, Francesco Berio, Alessandra

Gagliano Candela, Fulvio Ioan, Maria Novaro,

Umberto Padovani, Stefano Patrone, 

Maria Nella Ponte Hellory, Monica Ramò,

Stefania Semolini Edhéra

 

 

Progetto: Premio Giovanni Berio in arte Ligustro

 

 

Durante la manifestazione avverrà la donazione della

copia digitale dell’archivio di Giovanni Berio, da parte

della Biblioteca Civica Leonardo Lagorio di Imperia,

alla Biblioteca Universitaria

 

con il patrocinio della Città di Imperia, della Fondazione Italia

Giappone, del Centro Internazionale Antinoo per l’Arte Centro

documentazione Marguerite Yourcenar, della Fondazione Mario

Novaro

 

 

 

A maggior tutela e chiarimento dell’opera divulgativa di Ligustro, si fa presente che il Maestro ha avuto tre validissimi allievi, Fulvio Ioan, Maria Nella Ponte (in arte Hellory) e Stefania Semolini (in arte Edhera) che, dopo anni di stretta collaborazione, hanno appreso i vari aspetti della sua arte.

 

Gli eredi di Ligustro

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.m

 

 

 

 

Nell'ambito del progetto per il Premio Ligustro, con piacere invio in allegato il numero speciale 55 della pubblicazione culturale Pubblicazione culturale Cantarena  dedicato interamente a Ligustro.   L’opera, aperiodica e multi-tematica, viene pubblicata a Genova da Mario Fancello, che per anni ha insegnato a molti giovani e che contribuisce a divulgare la cultura anche fuori dai confini regionali.

Ringraziando per l’attenzione, mi auguro che questo nuovo allegato sia di vostro gradimento e l’occasione mi è gradita per porgere un cordiale saluto

Francesco Berio
 ​​
a nome degli eredi di Giovanni Berio in arte Ligustro

Pubblicazione culturale Cantarena - PDF


Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Volume I

“Ligustro, una scuola aperta ai giovani”

Ligustro dal suo amato Giappone, racchiuso nel piccolo studio di Imperia Oneglia, ha lasciato straordinarie idee da intuire e fantastiche opere da ammirare.

Il mondo delle stampe giapponesi era indissolubilmente legato a due grandi personaggi ed amici che oggi non sono più con noi: JACK RONALD HILLIER (Londra 28, 8, 1912 - 5, 1, 1995) Giovanni Berio in arte LIGUSTRO (Imperia 1, 1, 1924 - 11, 12, 2015)

Questa pubblicazione si inserisce nel PROGETTO: Premio Giovanni Berio in arte LIGUSTRO come ulteriore supporto per lo svolgimento degli elaborati.

Si è pensato di dedicare questo numero al Maestro LIGUSTRO che con le sue stampe, i suoi surimono, i suoi e-goyomi, i suoi mitate, i suoi haiku e con il kaimei (cambio di nome) ha contribuito a rafforzare i legami tra Italia e Giappone.

Ringrazio il Sindaco della Città di Imperia, la direzione della Fondazione Italia Giappone, la direzione del Centro Internazionale Antinoo per l’Arte Centro documentazione Marguerite Yourcenar e laDirezione della Fondazione Mario Novaro per la loro fiducia nel mio operato.

Ringrazio chi ha concretamente creduto nel progetto del premio Ligustro e chi ha contribuito alla realizzazione del volume, quale ausilio ai giovani, per far conoscere la figura e i lavori del Maestro Ligustro.

In modo particolare ringrazio Mario Fancello di Genova, che per anni ha insegnato a molti giovani e che contribuisce a divulgare la cultura distribuendo la pubblicazione Cantarena; Fulvio Ioan, che ha sempre collaborato molto efficacemente con lo scrivente, per l’ottima riuscita dell’intero progetto.

Questa pubblicazione può essere un valido suggerimento per studiare le tecniche di stampa usate dal Maestro, la moltitudine di colori (rapporti cromatici, significato compositivo, critico e visuale dei colori e delle polveri, e colori iridescenti), dare una lettura critica circa le possibilità espressive della xilografia policroma contemporanea in relazione alle innovazioni introdotte dal Maestro, uno studio sulla poesia giapponese (o cinese) racchiusa nelle opere, sui molteplici significati simbolici, filosofici e compositivi presenti, sui personaggi dei quali si fa menzione, sullo studio delle matrici incise, o un’analisi parallela tra le possibilità espressive della stampa policroma e i media digitali, e altri spunti ancora.

Questo momento di studio e di ricerca sarà ulteriormente incentivato dalla possibilità di accedere e visionare il materiale (libri, legni incisi, documentazione, carteggi ed epistolari) presente nella Sala Ligustro presso la Biblioteca Civica L. Lagorio di Imperia, disponibile sia fisicamente che in formato digitale e richiedibile agli eredi del Maestro o presso la Biblioteca di cui sopra. La sala è fruibile pubblicamente, come punto di riferimento di eccellenza, per consultare, in modo pianificato, tutto il materiale donato dall’artista per approfondimenti personali ed eventi divulgativi.

Inoltre potranno essere consultate, sempre in modo pianificato, particolarissime e pregiate opere presenti presso l’archivio della Fondazione Mario Novaro di Genova e presso il noto Museo di arte orientale Edoardo Chiossone di Genova, dove si custodisce una delle più importanti collezioni di arte orientale in Europa e la più importante in Italia.

Francesco Berio

a nome degli eredi di Giovanni Berio in arte Ligustro

LIGUSTRO, UNA LUCE PER IL FUTURO

Il Centro Internazionale Antinoo per l’Arte-Archivio Marguerite Yourcenar, rende omaggio al Maestro Giovanni Berio in arte Ligustro, concedendo il proprio patrocinio a quelle iniziative tese a favorirne l’approfondimento conoscitivo in campo nazionale e internazionale, da parte di studiosi, artisti, studenti delle scuole d’arte e appassionati amanti delle arti, con seminari, laboratori, convegni, incontri e quant’altro atto ad illustrare ed insegnare le antiche tecniche di stampa da lui studiate ed attualizzate e tramandare, specialmente tra i giovani, la sperimentazione e la conoscenza delle sue opere, che tanto hanno contribuito a gettare nuova luce sulla moderna arte incisoria.

Ligustro è stato il più grande esponente contemporaneo delle nishiki-e, le stampe broccato giapponesi, stampe policrome su matrici lignee le cui antiche tecniche erano ormai cadute in disuso e quasi dimenticate nello stesso Giappone ma che, grazie all’attualizzazione operata dal Maestro di tali preziose tecniche di stampa squisitamente artigianale, sono rinate sulle rive del Mediterraneo, in splendida sintesi e sinergia tra Oriente ed Occidente. Da parte mia, appassionata fin da adolescente del Giappone, da artista-docente ho poi visitato quel magico Paese esponendovi anche le mie opere in mostre per me indimenticabili.

"...Premonitore di un orizzonte mediale, il lavoro liberamente figurativo della romana Roberta Filippi, pittrice d'immagine nel senso più attuale e composito, con valore simbolico e di molteplice riferimento, reinventa i grandi “Kakemono-stendardo” pittorici, così tipici nell’arte del Giappone …"Enrico Crispolti, dall’enciclopedia "La Pittura in Italia, Ultime Tendenze" ED. Electa).

Ma quello che ho avuto la gioia di ammirare in molte opere originali di Ligustro, grazie all’incontro con il figlio Francesco Berio, la finezza e la sensibilità della sua tavolozza cromatica, la delicatezza e al contempo la sapiente forza delle immagini, il fascino sottile dei riferimenti simbolici, la capacità di coniugare con medesima dignità e appartenenza l’Oriente e l’Occidente, mi hanno davvero incantata e fatto amare l’Artista attraverso il suo prezioso lavoro.

Ammirando le polveri d’oro, d’argento e palladio stese a illuminare la poetica dei colori, pensando alle innumerevoli “passate” di legni incisi, anche più di duecento per singola stampa, “vedo” con gli occhi del cuore il paziente operato del Maestro al lavoro nel suo studio, quasi monastico nell’amore e nella costanza profusavi e, felice e grata di tanta sapiente e generosa bellezza, desidero e mi adopererò intensamente, affinché i giovani e non solo possano conoscere e seguire l’esempio umano e artistico del grande Xilopoetografo Ligustro, che nelle sue opere ha narrato con profondità e levità l’amore per la vita, la grazia e la sacralità femminile, le meraviglie della natura, il variopinto arcobaleno di sentimenti ed emozioni che risuonano e vibrano nell’anima.

Luglio 2017                                                                                       Prof.ssa Roberta Filippi

                                                                       Direttore Artistico del Centro Internazionale Antinoo Curriculum Sintetico Roberta Filippi

Esordisce invitata alla XXXVII Biennale di Venezia, pubblica Le Scritte Murali a Roma.

Personali: Museo MASP S. Paolo del Brasile, Pal. Diamanti Ferrara, Pal. Valentini, Teatro Vittoria, Auditorium, Parco della Musica ecc. Tra le Collettive: Macro, Sala1, Gall. Giulia, Palazzo delle Esposizioni, MAXXI, Villa Mondragone, ecc. Pittura, Installazioni e Land art, tra Arte, S cienza, Eros e Spiritualità. Articoli e recensioni sui principali quotidiani e testate d'arte. Presente nell'Enciclopedia "La Pittura in Italia, Ultime tendenze" ed. Electa. Già docente titolare alla cattedra di Discipline Plastiche al Liceo Artistico Ripetta di Roma. Storicizzata nei principali archivi (Biennale di Venezia, Museo Pecci di Prato, Janus Ufficio Mostre Aosta, Centro Di Sarro, Univ.Studi di Siena, Crispolti Roma, Archivio Centro Antinoo.

Ha esposto con: Nunzio, Almagno, Renzogallo, Pirri, Lim, Tito, Nagasawa, Tacchi, Leoncillo, Campus, D’Orazio, ecc. Direttore Artistico Centro Internazionale Antinoo, Presidente de L’Altrosguardo-Artisti Associati. Scritti: P.Daverio, E. Crispolti, P. Balmas, P.M.Bardi, M. De Candia, A.Del Guercio, G.Di Genova, J.Klintovitz, B.Munari, M.Tanaka, G.Simongini, D.Trombadori, B. Zevi.

Sue opere sono acquisite in collezioni private e Musei in Italia, USA, Giappone, Grecia, Brasile.

www.robertafilippi.com          e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

La corposa ed erudita pubblicazione completa potrà essere consultata presso la Sala Ligustro situata nella Biblioteca Civica Leonardo Lagorio di Imperia o potrà essere richiesta, via posta elettronica, ai gestori dell’archivio

ligustro.italiaATgmail.com

 

La Sala Ligustro è fruibile pubblicamente, come punto di riferimento di eccellenza, per consultare tutto il materiale donato per approfondimenti personali ed eventi divulgativi.


Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.m